lunedì 3 dicembre 2007

Quando un tegolino* è un calcio nei denti

Intorno al 1991-92 misi le mani su Battletoads, gioco per NES con protagonisti due anfibi domestici antropomorfi che picchiavano come fabbri ferrai. Si, erano i cugini sfigati delle TMNT ma il gioco era divertente, grazie alla commistione tra livelli beat-em up stile Double Dragon, un po' di platform che non fa mai male ma soprattutto un livello in lambretta-volante da cardiopalma.

Livello di una difficoltà disumana che io non sono mai riuscito a superare nonostante centinaia di tentativi, frustrati soprattutto dalla necessità di ricominciare ogni volta dall'inizio. Del gioco, non del livello.

Fatto sta che per anni mi sono sempre immaginato il resto del gioco, in particolare quanto potesse essere lungo quel fottutissimo livello a bordo della lambretta. Nella mia immaginazione quel maledetto tunnel si dipanava per centinaia di chilometri, con migliaia di ostacoli da superare e salti da fare acquistando sempre più velocità fino a ritrovarsi catapultati nel passato a giocare a pong in bianco e nero.

Tutto questo fino a oggi quando mi sono imbattuto in questo video che mostra il maledetto livello. Roll the clip, pls:



Io mi sono sempre schiantato a 2:09 circa. Vado a bruciare la cartuccia originale.

*Altro che madeleine, tzè.

1 commento:

Shaman ha detto...

Giuro che mi è venuto male solo a guardare il filmato...