giovedì 29 maggio 2008

The Five Fists of Science di Matt Fraction e Steven Sanders, ovvero Mark Twain e Nikola Tesla spaccano culi come fossero noccioline

Five Fists of Science, ovvero come prendere personaggi realmente esistenti e renderli più cazzuti di qualsiasi eroe d'azione mai immaginato.

Clicca per ingrandire

La premessa è semplice. Siamo alla fine del 1800, il mondo è sulla soglia di un conflitto globale e Mark Twain ha un'idea semplice quanto geniale, forzare la pace con l'utilizzo della scienza


Mark "Parafulmini" Twain

Per quanto geniale e ammanicato con principi e presidenti, Twain è solo uno scrittore e per questo si rivolge al suo stretto amico, genio e noto uomo d'azione, Nikola Tesla


Nikola "Nik Badass" Tesla

Unendo le abilità pubblicitarie di Twain alla genialità di Tesla i due si inventano una serie di attacchi da parte del maligno per mostrare al mondo l'invenzione che porterà la pace:

Go Science!

un automa alto una ventina di metri che picchia ai demoni.

Non vi basta?

Bene, nel frattempo Thomas Alva Edison, noto ladro di brevetti, insieme a Guglielmo Marconi e due tizi ricchi come la merda di cui non ho ma sentito parlare prima, stanno costruendo un grattacielo nel bel mezzo di New York per evocare un dio dimenticato che dorme da tempi antichissimi e nel farlo inondano la città con demoni che escono dalle fottute pareti e che possono essere fermati solo dal nostro dinamico duo:


Nikola Tesla, il Chow Yun-Fat della Serbia

Voglio un seguito. Ora.

Immagini tratte da The Five Fists of Science edito da Image

4 commenti:

Francesco De Paolis ha detto...

Ma è fichissimo! Sai se avrà un'edizione italiana?

sergio ha detto...

Concordo, davvero fichissimo. Tienimi aggiornato su eventuali italici sviluppi!
S.

Bapho aka Davide Costa ha detto...

Temo che la particolarità del prodotto non attiri gli editori italici ma non si può mai dire. Se scopro qualcosa avviso qui sul blog.

sergio ha detto...

Devo dire che però ci ho pensato un attimo e, al di là dell'entusiasmo iniziale, non sembra poi una roba nuovissima. Voglio dire, un misto tra gli Straordinari Gentlemen e The Prestige, con un po' di Hellboy di contorno. A pensarci bene, è una cosa già vista, ottenuta per giunta con un mix di elementi usciti troppo di recente per potersi ritenere una novità...